Home Tag "televisione"

Mediaset cambia vita, di Vincenzo Vita

Il presidente Fedele Confalonieri con il gruppo dirigente di Mediaset si è recato a Bruxelles per celebrare il trentennale di Act, l’associazione europea delle televisioni commerciali. Ma da quando, sul finire degli anni ottanta, fu pensata quella struttura, il mondo è completamente cambiato. In tutti i sensi. A cavallo con gli anni novanta scoppiò la bolla commerciale, santificata dalla legge Mammì dell’epoca. Battaglia frontale a suon di ascolti con la Rai, con tanto di accaparramento dei “divi” alla calciomercato. Pubblicità a go go, interrompendo film e usando i siparietti delle telepromozioni. Il servizio pubblico reagì con il rilancio della terza […]

AgCult | Assunzioni Mibact, in arrivo nuovi bandi: obiettivo 5920 unità entro il 2021

TELEVISIONE AD EFFETTO IMMEDIATO, di Vincenzo Vita

L’American Economic Review ha recentemente pubblicato uno studio curato da Ruben Durante dell’Universitat Pompeo Fabra di Barcellona, da Paolo Pinotti della Bocconi di Milano e da Andrea Tesei della Queen Mary University di Londra. Tema: l’influenza sul voto della televisione commerciale di marca berlusconiana. La ricerca è interessante non solo perché ribadisce e accerta scientificamente un’analisi antica di una parte (sì, solo una parte, purtroppo) della mediologia italiana, volta a sostenere l’influenza di quei “modelli culturali” sull’opinione pubblica. Ma ancor più suggestiva è la riflessione sulla lenta preparazione del D-day della discesa in campo del Cavaliere di Arcore. La rete […]

AgCult | Assunzioni Mibact, in arrivo nuovi bandi: obiettivo 5920 unità entro il 2021

GREGORETTI, LA TELEVISIONE INTELLIGENTE di Vincenzo Vita

Ugo Gregoretti è stato la televisione intelligente. Sono note, ovviamente, le cospicue attività nel cinema, che gli è stata riconosciuta  tardivamente nel 2010 con il Nastro d’argento alla carriera; nonché la vivacissima indole giornalistica. O l’attitudine di organizzatore culturale o di direttore d’opera. O di uomo di teatro. O di attore. Tuttavia, non meno importante e per certi versi più rivoluzionaria è la parte della biografia che attiene al piccolo schermo. Con il documentario di esordio (1960) “La Sicilia del Gattopardo” vinse il Prix Italia. Ma la genialità prefigurante (pensiamo all’invenzione della contaminazione tra la cultura d’élite e la fruizione […]

A Genova Assemblea delle cooperative di CulTurMedia Legacoop Liguria. Ecco il programma