Home Tag "il manifesto"

La televisione che fu, di Vincenzo Vita

L’ultima campagna per il voto europeo, vista sotto il profilo dell’esposizione mediatica, è stata una vera svolta. Se ne parlerà a lungo negli studi comunicativi, nei quali ha sempre avuto centralità il tema degli effetti della televisione sui comportamenti elettorali. Ecco, la ricerca presentata nei giorni scorsi condotta dall’”Osservatorio mediamonitor” del “Dipartimento di comunicazione e ricerca sociale” dell’Università La Sapienza di Roma con l’istituto Eurispes (a cura di Christian Ruggiero e Luca Baldazzi), ci racconta che il peso del vecchio schermo è in caduta libera. Forse inesorabile. La prova provata viene dal computo delle presenze nei talk dei leader: Di […]

APEBOOK: il progetto diffuso AAMOD porta in periferia la Bibliomediateca mobile

TELEVISIONE E SOCIAL AL FOTOFINISH, di Vincenzo Vita

Persino meglio del previsto le tribune elettorali della Rai. Uno share tra il 2% e il 4,5%, grazie soprattutto agli azzeccati confronti a tre collocati in orario decente sulla terza rete. Come si vede, se si osa un po’ il pubblico si appalesa. E’ un sintomo interessante, da valutare con cura da parte dei vertici dell’azienda pubblica. Certamente la televisione continua, eccome, ad essere importante, ma è in calo rispetto all’ascesa dei social. Chi sta studiando in modo scientifico la recente campagna elettorale (“Osservatorio tg”, a cura del dipartimento di Comunicazione e Ricerca sociale dell’università La  Sapienza d Roma con […]

APEBOOK: il progetto diffuso AAMOD porta in periferia la Bibliomediateca mobile

‘Radio Radicale, finale di partita’ di Vincenzo Vita

Ottima iniziativa quella tenutasi ieri a Roma presso la Federazione della stampa su “Diritto all’informazione plurale e diffusa, al servizio dei cittadini”, organizzata dal sindacato dei lavoratori della comunicazione (Slc) della Cgil (alla presidenza Flavia Greco e ospite-ospitante Nino Baseotto della segreteria di corso d’Italia). Protagoniste la Web radio della confederazione “Articolo1” e  Radio radicale. Hanno introdotto il dibattito i direttori Altero Frigerio e Alessio Falconio. Fino alle conclusioni di Giovanna Reanda. Intervenuta la storica leader Emma Bonino. Il convegno non è stato rituale, perché, rispetto a pur importanti scadenze omologhe di questi giorni, ha messo in scena un’unità non […]

Elogio del Garante, di Vincenzo Vita

Alla camera dei deputati il presidente dell’ufficio del “Garante dei dati personali” Antonello Soro ha pronunciato la relazione annuale sul lavoro svolto dall’Autorità. Efficace e in gran parte condivisibile. Ed è anche l’ultima della serie, visto che il mandato finirà il prossimo 19 giugno. Alla conclusione deldiscorso di presentazione del rapporto 2018 si è levato un applauso lungo e insistito, a dimostrazione dell’apprezzamento verso l’impegno di questi anni (di Soro e del collegio) e -forse- in risposta alla sgradevole sortita del vice-premier Di Maio che recentemente brandì la spada dopo la multa alla piattaforma Rousseau. Va detto che delle tre […]

APEBOOK: il progetto diffuso AAMOD porta in periferia la Bibliomediateca mobile

“Io Rompo”, la campagna del Manifesto per rispondere alla crisi della carta stampata e al taglio del fondo per il pluralismo

Il manifesto risponde alla crisi della carta stampata e ai tagli al fondo per il pluralismo con una campagna che durerà fino alla fine dell’anno. Per sensibilizzare lettori e sostenitori, il quotidiano diretto da Norma Rangeri e Tommaso Di Francesco è uscito ieri, 14 maggio, con una prima pagina e una homepage completamente “murate”, iniziativa che precede il lancio della campagna sul sito web iorompo.it. Barriere sempre più alte ci separano dall’accesso a un’informazione di qualità. Con questa campagna il manifesto vuole rompere non solo il muro della disinformazione e delle fake news ma anche il paywall del proprio sito. […]

APEBOOK: il progetto diffuso AAMOD porta in periferia la Bibliomediateca mobile

REGOLARE LA RETE PRIMA CHE LA RETE REGOLI NOI, di Vincenzo Vita

Quarta o quinta che sia, l’era della Rete è oggi lontanissima da quella immaginata dai profeti digitali. Il sogno del creatore del World Wide Web, vale a dire il sistema di connessione tra i computer – Tim Berners-Lee- o del padre spirituale di Internet Vinc Cerf si è infranto. Sugli scogli degli oligarchi dei dati: da Google a Facebook, alle potentissime società cinesi: un’aristocrazia dominante e priva di scrupoli. Dopo gli scandali delle intercettazioni di massa e della compravendita di milioni di profili personali attraverso intermediari come Cambridge Analytica, il clima di opinione è assai mutato. Ne ha dovuto prendere […]

APEBOOK: il progetto diffuso AAMOD porta in periferia la Bibliomediateca mobile

LA PRIMAVERA DEL COPYRIGHT, di Vincenzo Vita

A fine marzo l’assemblea di Strasburgo e – a seguire- il consiglio dell’Unione europea- diranno probabilmente l’ultima parola sulla direttiva sul Copyright in the digital single market. Insomma, uno dei più brutali scontri di potere dell’ultima legislatura europea si chiude con un compromesso onorevole tra le parti in campo, vale a dire i produttori di contenuti da una parte e il mondo della rete dall’altro. Quest’ultimo è stato interpretato purtroppo dagli Over The Top piuttosto che dal mondo dei navigatori curiosi ed innocenti delle prime ondate di Internet. La soluzione è stata trovata dopo che il clamore delle tifoserie di […]

APEBOOK: il progetto diffuso AAMOD porta in periferia la Bibliomediateca mobile

Verso gli Stati generali dell’Informazione e dell’Editoria. Un commento di Vincenzo Vita su ‘il manifesto’

In una recente intervista pubblicata da “Bergamonews” e al convegno del passato lunedì sull’informazione locale promosso da Anci e Agcom, il sottosegretario con delega all’editoria Vito Crimi ha annunciato la prossima convocazione (marzo) degli Stati generali dell’informazione e dell’editoria. La scadenza, del resto evocata nel tempo dalle categorie del settore, fu annunciata a fine dello scorso anno dal presidente del consiglio Conte. Meglio tardi che mai, dice il proverbio. Tuttavia, qui il ritardo ormai è doloso. L’inesorabile progressione dell’era digitale ha chiuso tante porte, con lascito di crisi e disastri: nelle imprese e nel lavoro. Comunque, se finalmente si definisce […]

Editoria, il governo rinvii di un anno i tagli e apra confronto con le associazioni di categoria. L’analisi di Vincenzo Vita su ‘il manifesto’

Fondo per il pluralismo, finale di partita? Così sembrerebbe. Nel complesso degli emendamenti presentati dal governo e dalla maggioranza al testo della proposta di legge di bilancio  si è appalesato quello sul fondo ex editoria. Il capogruppo di 5Stelle Patuanelli e diversi suoi colleghi hanno depositato un testo terribile. Non mette mano alle risorse da erogare, peraltro ormai ridotte a meno di 60 milioni di euro, bensì alla platea degli avanti diritto. Cancellato il contributo a Radio radicale, unica emittente toccata e certamente non a caso, a subire le conseguenze dell’articolato sono le testate più deboli sul mercato. Il meccanismo […]

LA GUERRA NELLA RETE, MA CHE FREDDO FA di Vincenzo Vita

La guerra fredda, spesso contigua a quella calda, si svolge nella rete. E’ il cosiddetto cyber conflitto, di cui si ha evidenza pressoché quotidianamente. Mail violate, hacker più veloci della luce, sistemi di difesa friabili di fronte alla guerriglia digitale. La posta in gioco riguarda tanto il controllo dei milioni di dati che corrono nel villaggio globale, quanto –persino- la nuova geopolitica del mondo. Gli Over The Top sono potenze finanziarie ben superiori ai bilanci di paesi come la Gran Bretagna o la Germania, ancorché il Nasdaq non vada al meglio in questo periodo. Ma il caso clamoroso è rappresentato […]

APEBOOK: il progetto diffuso AAMOD porta in periferia la Bibliomediateca mobile

Pagina 2 di 41234