Home Tag "Vincenzo Vita"

Valentino, comunista gentile

Valentino Parlato è stato per antonomasia il suo giornale, che tantissimo gli deve: nel lavoro insostituibile di anni e nella fatica pazzesca dei salti mortali per mantenerlo in vita. Impossibile pensare a “il manifesto” senza di lui, che –essendone tra i fondatori e ripetutamente il direttore- l’ha sorretto e amato sempre. E’ uno di quei casi di immedesimazione e associazioni immediate, persino simboliche. Tanto per dire, come è difficile pensare al cinema senza Fellini o al rock senza Mick Jagger. E così al “quotidiano comunista” senza quell’uomo minuto ed affabile, con la sigaretta in bocca a mo’ di un bel […]

Il referendum al nastro di partenza: regolamento senza effetti speciali, di Vincenzo Vita

Vincenzo Vita: “Sui telefonini la verità non fa male”

Telefonini e circenses, per parafrasare il noto volume di Paul Veyne. Insieme alla televisione generalista, con i suoi programmi di perenne intrattenimento, il cellulare accompagna morbosamente la vita quotidiana. Anzi, è il moderno punto di congiunzione con la rete, essendo le nuove generazioni degli apparecchi un po’ telefono, un po’ computer. Siamo dentro le previsioni di McLuhan, che ben spiegava come i media fossero un pezzo del nostro corpo. Non solo. Ogni mezzo cannibalizza – diceva il profeta di Toronto – un organo, un senso. Dagli occhi alle orecchie al sistema nervoso. Ora, però, in gioco è il cervello. Purtroppo, […]

Il referendum al nastro di partenza: regolamento senza effetti speciali, di Vincenzo Vita

Vincenzo Vita: “Le due guerre di Donald”

Le due guerre di Trump. Quella analogica -fisica e materiale- dell’attacco della Siria con i missili Tomahawk e quella digitale volta alla conquista del business del secolo: il commercio dei dati personali. Sulla prima si è detto e scritto molto. Si può azzardare che nella società dell’informazione “…le pratiche di guerra non siano scindibili dal loro racconto, dalla loro rappresentazione e messa in forma narrativa…questa dimensione è talmente cresciuta da divenire ipertrofica, fino a diventare parte della stessa pianificazione strategica…” (F.Montanari, 2004). Guerra e media vanno in simbiosi ed è difficile separarli. Per questo le guerre stellari per il controllo […]

Il referendum al nastro di partenza: regolamento senza effetti speciali, di Vincenzo Vita

Eco e Montalbano, “mediana perfetta”

Il successo strepitoso del “Commissario Montalbano”, con un inedito 44,1% di share e 11 milioni 268mila telespettatori, è un omaggio postumo ad Umberto Eco. Nel notissimo “Apocalittici e integrati” (1964) il compianto pensatore criticava la suddivisione tradizionale tra i tre livelli culturali –alto, medio, basso- sottolineando intrecci e contaminazioni costanti. Un pubblico così vasto come quello toccato dalla serie tratta dai romanzi di Andrea Camilleri significa che è stata raggiunta la “mediana perfetta” tra i diversi protagonisti della fruizione: nord, centro, sud, donne, uomini, giovani, anziani,con i differenti gradi di scolarizzazione. La sintesi tra gli apocalittici e gli integrati. Si […]

AgCult | Mibact, “Professionisti della cultura cercasi”: aperte candidature per la Scuola del Patrimonio

Vincenzo Vita: “Ribaltone in vista per gli Studios di Cinecittà”

Ribaltone in vista a Cinecittà. Gli “Studios”, privatizzati con la legge n.346 dell’ottobre 1997, verranno presto “ripubblicizzati”. Non solo e non tanto per un doveroso ripensamento politico o culturale. Si tratta, piuttosto, di un repentino salvataggio dalla china fallimentare della componente commerciale del gruppo, cui la sintassi liberista guardava come al faro dell’intera industria culturale italiana. Intendiamoci. L’Istituto luce, che ha l’onere di rimettere un po’ d’ordine in una vicenda non commendevole, fa bene a intervenire. La gestione della cordata che prese possesso della gloriosa struttura di via Tuscolana si è rivelata assai inadeguata. Persino l’affitto ha visto un arretrato […]

AgCult | Mibact, “Professionisti della cultura cercasi”: aperte candidature per la Scuola del Patrimonio

PIU’ LIBRI PIU’ LIBERI. Vincenzo Vita e la rivolta dei piccoli

“L’isola che non c’è”, il noto brano di Edoardo Bennato, ben si presta a raffigurare la Fiera nazionale della piccola e media editoria –“Più libri più liberi”- che si è conclusa domenica scorsa al Palazzo dei congressi di Roma. E sono in corso trattative per tenere la prossima edizione alla “Nuvola” di Fuksas. In effetti, lo spazio attuale non è sufficiente, se è vero che sono stati rifiutati una settantina di espositori. Una bellissima manifestazione, dove si vedono stand di case editrici che il mercato penalizza e dove si incontra un universo appassionato alla lettura. Un punto di osservazione privilegiato […]

Riforma editoria in discussione al Senato. Vincenzo Vita: “Avanti a piccoli passi”

Mentre prosegue la discussione al Senato sul Disegno di Legge 2271 di Riforma dell’editoria, pubblichiamo un commento di Vincenzo Vita uscito su “il manifesto” di mercoledì 14 settembre, con il titolo “Riforma Editoria, avanti a piccoli passi“. **************************** “Ci siamo, ormai lo striscione del traguardo si vede”, diceva nelle sue belle telecronache Adriano De Zan. Lo stesso vale per la “piccola” riforma dell’editoria, ora agli sgoccioli della seconda lettura del Senato, che ha introdotto qualche modifica positiva, tale da rendere potabile un testo un po’ così. L’articolato, infatti, si tiene fuori o si avvicina blandamente ai terreni dello scontro in […]

AgCult | Mibact, “Professionisti della cultura cercasi”: aperte candidature per la Scuola del Patrimonio

Pagina 7 di 7« Prima...34567