Home Tag "Vincenzo Vita"

“SOCIAL CONDICIO” di Vincenzo Vita

Siamo (da tempo, non ci sono più le mezze stagioni) in piena campagna elettorale. Nei prossimi giorni l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e la Commissione parlamentare di vigilanza emaneranno i rispettivi regolamenti, in applicazione della legge del febbraio del 2000, n.28. Tuttavia, la “par condicio” fu varata in una stagione tecnologicamente diversa, quando la rete era in una fase assai meno evoluta. I social non esistevano, almeno nella forma di massa che conosciamo. Ma, come è stato scritto da tanti commentatori, saranno le piattaforme di Internet il cuore della competizione. E se la normativa generale è bucherellata molto spesso […]

Bologna: al termine della Direzione CulTurMedia presentazione DIGICOOP, la prima piattaforma editoriale cooperativa

“LE PAROLE DEL FEMMINICIDIO” di Vincenzo Vita

Nei giorni scorsi l’ordine dei giornalisti del Lazio ha promosso un seminario di grande interesse su “Il Manifesto di Venezia: come raccontare il femminicidio”. Si trattava di un corso di formazione, non a caso. Infatti, il primo punto del documento veneziano sottolinea proprio la necessità di inserire nell’aggiornamento la disamina del linguaggio appropriato nei caso di violenza sulle donne e sui minori. Ma tutti i dieci “comandamenti” sono puntuali: dall’attenzione alla terminologia evitando gli stereotipi, all’uso corretto del femminile per indicare i ruoli ricoperti dalle donne, alla “par condicio” di genere nei programmi di informazione, all’evitare le diverse forme di […]

“PIU’ LIBRI PIU’ LIBERI, UN SUCCESSO DA CUI RIPARTIRE” di Vincenzo Vita

La fiera “Più libri più liberi”, conclusasi a Roma la passata domenica dopo cinque giorni di afflusso da concerto rock, sarà ricordata sia per la quantità enorme di visitatori sia per la novità del luogo che ha ospitato 550 espositori in 3.500 metri quadrati di spazio e mezzo migliaio di dibattiti: la famosa “Nuvola” di Fuksas, infine –dopo lungaggini e polemiche- consegnata alla fruizione di massa, ancorché la leggerezza imponente della nuvola sia anchilosata dalla bardatura che la inscatola Il successo dell’edizione preparata con cura e passione dall’associazione italiana editori (Aie) è una boccata di ossigeno, che per un attimo […]

Vincenzo Vita: “Frequenze s-bilanciate, l’articolo 89 va fermato”

Nel disegno di legge sul bilancio (n.2960), uno degli ultimi atti della legislatura, c’è un vero e proprio colpo di mano. L’articolo n.89, infatti, si butta sul complicato tema delle frequenze radiotelevisive e di telecomunicazione in assenza di una seria riforma del sistema. Si utilizza il veicolo sicuro della legge finanziaria – la cui approvazione è sempre certa – per riorganizzare un sistema colpevolmente sconquassato negli ultimi trent’anni e tuttora privo di un ordine democratico. Passi per la delega all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni a pianificare il percorso della tecnologia 5G previsto dalla Commissione europea. Se mai, si potrebbe […]

Bologna: al termine della Direzione CulTurMedia presentazione DIGICOOP, la prima piattaforma editoriale cooperativa

RAI, UN CONTRATTO DI SERVIZIO PRECARIO

Dopo la non commendevole figura della volta precedente (triennio 2013/2015), quando il Contratto di servizio che regola i rapporti tra il Governo e la Rai non entrò mai in vigore, ecco che finalmente è stato concluso il lavoro del gruppo istituito dal ministero dello sviluppo e dalla concessionaria pubblica. L’articolato ora copre un quinquennio (2018/2022) ed ha una tempistica dettata dalla Convenzione con lo stato del 28 aprile 2017. Lì si prevedevano sei mesi e più o meno ci siamo. Ora, però, c’è il vaglio da parte della Commissione parlamentare di vigilanza, cui seguirà suggello definitivo. Ma, come in una […]

Bologna: al termine della Direzione CulTurMedia presentazione DIGICOOP, la prima piattaforma editoriale cooperativa

L’ANAC CHIEDE AL GOVERNO DI ESSERE EUROPEO. Un commento di Vincenzo Vita su “il manifesto”

Ancorché abbia fama di abilità tattica, il ministro Franceschini ha fatto uno strano uno-due. Da una parte ha voluto a tutti i costi una modestissima legge sul cinema (n.220 del novembre 2016) in cui l’universo degli autori e delle esperienze indipendenti è stato maltrattato a favore delle produzioni più potenti, dall’altra ha varato un coraggioso decreto legislativo sulla promozione delle opere europee e italiane che abbisognerebbe proprio del sostegno attivo delle categorie indebolite. Infatti, la valorizzazione delle “quote” contraddice in parte lo spirito conservatore della norma-madre. E così, l’abile Dario ha trovato freddezza e voglia di rinvio a palazzo Chigi, […]

Bologna: al termine della Direzione CulTurMedia presentazione DIGICOOP, la prima piattaforma editoriale cooperativa

“I MEDIA ALLE CROCIATE” di Vincenzo Vita

La sociologia dei media, a cominciare dal frequentatissimo manuale “Teorie della comunicazione di massa” di Mauro Wolf (1985), cita la vecchia “legge di McLurg”, dal nome di colui che inventò lo schema delle classificazioni dominanti: un europeo equivale a 28 cinesi, 2 minatori gallesi a 100 pakistani. Può darsi che l’annotazione sia stata scritta con english humour, ma purtroppo ci racconta la verità, e in difetto. Ad esempio, senza ovviamente volere sottovalutare l’uragano del Texas e le sue vittime, il tempo dedicato dai media occidentali a Houston è di gran lunga superiore a quello concesso alle 2000 persone morte per […]

Bologna: al termine della Direzione CulTurMedia presentazione DIGICOOP, la prima piattaforma editoriale cooperativa

Vincenzo Vita: “IL LATO >>MALEDETTO<< DELLA RETE CONTRO LE DONNE"

Sulla scelta, condivisibile, della presidente della camera dei deputati Laura Boldrini di denunciare coloro che insultano on line si è già scritto molto. E qui non sono in gioco giudizi politici. Il manifesto ha affrontato il tema generale, con gli articoli di Bia Sarasini e di Guido Viale (18 e 22 agosto). Si pone a questo punto, però, il lato «maledetto» del problema, da tempo in incubazione, oggetto di infiniti dibattiti, e tuttavia poco affrontato in termini davvero operativi. Vale a dire il nodo dei limiti della libertà nella e della Rete. Ovviamente, guai solo a pensare che Internet possa […]

“IL TESORO SCIUPATO DELLE TELEVISIONI E RADIO LOCALI”, di Vincenzo Vita

E’ in corso la discussione presso le commissioni competenti delle due Camere –per il parere dovuto- lo schema di regolamento (n.429) sull’erogazione delle risorse alle emittenti locali. Una disciplina del genere esiste dalla fine degli anni novanta, quando la “finanziaria” del 1998 introdusse un dispositivo simile al comma 3 dell’art. 45, con una  spesa di 81 miliardi di vecchie lire dal 1999 al 2001. Ora sono previsti circa 110 milioni di Euro all’anno (85% per le televisioni e il 15% per le radio) per il periodo 2016/2018. Il quadro normativo di riferimento è cambiato, agganciandosi al “Fondo per il pluralismo […]

Bologna: al termine della Direzione CulTurMedia presentazione DIGICOOP, la prima piattaforma editoriale cooperativa

Telecom, il fascino tardivo della rete pubblica

La vicenda Tim-Telecom contiene nasconde dentro di sé elementi incomprensibili. Al netto dell’assurda buona uscita di Flavio Cattaneo. Vai a capire come mai nell’ultimo periodo piovono le dichiarazioni di diversi esponenti del governo che chiedono all’azienda di non disinvestire nella banda larga, e soprattutto vorrebbero riportare la macchina del tempo indietro: al 1997, quando fu privatizzato l’ex monopolista delle telecomunicazioni. Curioso davvero, non solo perché taluni di loro all’epoca erano in attività e non vivevano su Marte; ma pure per la palese contraddizione con i comportamenti degli anni successivi allo sconfortante ottobre. Quello che fu il colosso italiano dei telefoni […]

Bologna: al termine della Direzione CulTurMedia presentazione DIGICOOP, la prima piattaforma editoriale cooperativa

Pagina 1 di 212